20 ottobre 16:04  |  Salute

Come mangiare le patate per non ingrassare

 

• Le patate bollite non sono innocue per la linea, ma hanno un indice glicemico di 105. La colpa è proprio dell’amido, che a parità di quantità viene digerito tutto e si rende disponibile all’assorbimento

• Se consumate calde e schiacciate, i granuli di amido diventano ancora più solubili e quindi più assorbibili dall’intestino

• Se proprio le si vuole mangiare lesse conviene lasciarle raffreddare: l’amido tornerà allo stato cristallino. Aggiungere poi delle verdure amare cotte come catalogna, radicchio, cicoria, indivia. Condire con olio, pinoli, olive e/o avocado. Grassi e fibre ritardano l’assorbimento degli zuccheri nell’intestino.

• Ogni tanto vanno bene quelle fritte: cedono meno zuccheri di quelle lesse, perché quando incontra l’olio caldo la patata, subisce uno shock termico che trasforma gli amidi di superficie in amidi resistenti e non più assimilabili. Fritta con la buccia apporta 3 g di fibre

• Se si opta per le patate no al pane e alla frutta nello stesso piatto

• Nel caso di patate fritte attenzione a :
– non lasciarle cuocere troppo
– non mangiare le parti troppo bruciate
– non lasciare riscaldare troppo l’olio
– associare la frittura ad un piatto di verdura cruda o pinzimonio ricco di antiossidanti

Fonte: Dott. Tamburini Fabrizio
Chimico
Farmacologo
Specializzato in Farmacia Ospedaliera